RAFFAELE DELLA MONICA

Raffaele Della Monica nasce a Cava Dei Tirreni (Salerno) nel 1961. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico, studia Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Insieme a Giuliano e Giorgio Piccininno, Giuseppe De Nardo, Enzo Lauria e Maurizio Picerno, fonda lo studio CAF che, nel 1981 si trasforma nel progetto Trumoon.

Nel 1982 entra in contatto con Magnus, da cui riceve preziosi consigli e utili suggerimenti: lo stesso Magnus lo indirizza presso lo studio bolognese di Giovanni Romanini, impegnato a produrre storie per Renzo Barbieri. Della Monica illustra, dunque, racconti per la Ediperiodici e approda poi, nel 1983, alle pagine di Alan Ford, sostituendo Paolo Piffarerio. Suoi sono i disegni di molti degli episodi sceneggiati da Max Bunker.
Tra il 1985 e il 1987, Della Monica entra a far parte dello Staff di If di Gianni Bono: il suo talento versatile, capace di adattarsi alle situazioni più disparate passando con disinvoltura dalle scene erotiche a quelle umoristiche, lo porta a collaborare con Cucador, Masters of the Universe, Intrepido, Topolino e Paperino Mese.

Inizia a collaborare con la Sergio Bonelli Editore aiutando Franco Bignotti nella rifinitura di  tavole di Yucatán, un episodio di Mister No. Realizza, per la stessa testata, le matite inchiostrate da Corrado Roi dell'episodio n.164, Il mistero della pampa. Dopo una breve esperienza su Martin Mystère, Della Monica passa a Tex. In seguito, sospende la collaborazione per Bonelli per dedicarsi a Gordon Link (Dardo), ma vi fa ritorno su Zagor.

 

Segni particolari: È un buon calciatore ed uno straordinario giocatore di calcio balilla.

Ha pubblicato con Trumoon:

Naso Aquilino contro Custer (Testi e Disegni)

Sara e Nera (Testi e Disegni)

  • YouTube Social  Icon
  • Facebook Social Icon
  • Grey Instagram Icon